domenica 27 settembre 2009

Il mare saluta


Dolce e lento
è il saluto del mare,
malinconico
mentre l'estate si allontana.

"Tornerò!"
promette la principessa,
ma il dubbio rimane
e l'abbandono fa male.

"Io vado e vengo come te,
- risponde il mare -
però sono sempre ovunque,
non vado via per mesi."

"Neanche io me ne vado,
lo sai. Ci possiamo incontrare
altrove, sotto al mondo."
"Non voglio andare in Australia
quest'anno. Sto bene qui."

"Allora aspettami e non mi tradire."
Un'onda si increspa, risentita:
"Pensi che potrei innamorarmi
di Inverno?!"

Estate è già lontana,
lancia i suoi ultimi raggi caldi di sole.
"No, mi preoccupa di più
Primavera, quella rubacuori!"

"Litighiamo sempre io e lei.
Mi fa agitare."
Una nuvola si avvicina,
spinta dal vento.

"Arriva autunno,
devo andare."
"Potresti salutarlo!"
"Mio fratello? No, non mi va."

Estate lancia un bacio
e il mare brilla,
gode della sua ultima quiete.
Autunno arriva, parlando col vento.

"Sono ben strane queste stagioni.
Odiano, amano, non sono mai indifferenti.
Senza il loro andirivieni, chissà, mi annoierei."
pensa il poeta dallo scoglio,
unico spettatore
del cambio di stagione.

Claudia

1 commento: