giovedì 7 gennaio 2010

Bianca

Era già gennaio e me ne stavo al riparo dal freddo e dalla pioggia nell'aula studio dell'università, benché sia già laureata e per il momento non abbia in mente di rimettermi a studiare. Davanti a me la schermata mi fissava, bianca come un foglio ancora immacolato. In testa tante parole, ma nessuna idea, nemmeno un progetto degno di fare da veicolo alla mia voglia di scrivere. Passa un ragazzo carico di volantini e ne appoggia uno sul mio tavolo. Lo prendo e lo giro. Fantastico. Scritte solo su una facciata, sono i miei preferiti. Prendo una penna dallo zaino e mi metto a scrivere. La schermata del computer può anche restare bianca, ma sulla carta trovo sempre qualcosa da scriverci.

Nessun commento:

Posta un commento